Scegliere la lingua

Nord America

US English

Asia

中文

Ricerca

I medici e un ospedale hanno successo nella lotta all’obesità

Brookhaven, MS (USA) – Un gruppo di medici e responsabili ospedalieri di una zona rurale del Mississippi, presso un ospedale di Brookhaven, ha finanziato una ricerca per combattere l’obesità in quello che è lo Stato con il maggior numero di persone in sovrappeso di tutta la nazione. E hanno sperimentato un notevole successo.

In che misura? In modo notevole, se si considera un successo il 31% di calo nel grasso corporeo in otto settimane senza alcuna dieta. Se si considera che i soggetti della ricerca (dipendenti ospedalieri, di età media attorno ai 46 anni) hanno dedicato solo 20 minuti per tre giorni alla settimana a un protocollo speciale di allenamento creato da uno dei dipendenti dell’ospedale, il loro programma per combattere l’obesità è un vero successo.

"L’unico modo per avere risultati migliori nella perdita della massa grassa è la chirurgia", afferma il dr. Jeff Ross, medico ospedaliero e membro del personale amministrativo dell’ospedale. "Questo programma consente un potenziale risparmio di milioni al servizio sanitario statale, riducendo l’obesità e la necessità di farmaci a base di statine per abbassare i livelli di colesterolo (una classe di farmaci da 14 miliardi di dollari), nonché il numero di pazienti diabetici e con sindrome metabolica per il servizio sanitario statale", sostiene Ross.

Il protocollo di allenamento di 20 minuti per tre giorni alla settimana è descritto come un "gioco scientifico" da Cheri Walker, Chief Nursing Officer per il King's Daughters Medical Center, che ha testato uno dei progetti di ricerca sull’obesità autofinanziati dall’ospedale. "Questo realistico protocollo di allenamento ha il potenziale di ridurre drasticamente l’obesità infantile negli USA" afferma il cardiologo pediatra dr. David Braden, autore principale della relazione della ricerca. "Il prossimo anno non voglio vedere il Mississippi al primo posto in classifica tra gli Stati negli USA con il maggior numero di persone obese", afferma Braden.

L’obesità è il fattore scatenante di diabete, ipertensione, malattie cardiache coronariche, sindrome metabolica, artrite, malattie della cistifellea, problemi di fertilità, complicazioni durante la gravidanza, apnea nel sonno, gotta, lombalgia, e uno studio mostra che il 20% dei casi di cancro è causato dall’obesità.

Alvin Hoover, CEO del King's Daughters Medical Center, in possesso di due lauree di secondo livello, una nell’amministrazione sanitaria e una in scienze motorie, afferma: "È responsabilità dell’ospedale offrire le migliori cure sanitarie possibili per chi si trova nella nostra area assistenziale. Siamo chiamati ad andare oltre lo standard" sostiene Hoover. "Il nostro comitato, i nostri medici e il nostro personale hanno disegnato un cerchio intorno alla nostra area di assistenza e abbiamo messo in atto una strategia di miglioramento dello stato sanitario per aiutare coloro che assistiamo a sconfiggere l’obesità".

Il protocollo di allenamento è stato sviluppato anni fa da un manager del King's Daughters, Phil Campbell, che è iscritto all’ordine degli specialisti presso l’American College of Sports Medicine e l’American College of Healthcare Executives. Il protocollo di allenamento è denominato "Sprint 8" ed è stato progettato da Campbell per un rilascio naturale dell’ormone della crescita indotto dall'esercizio fisico: è dimostrato che, grazie a esso, si ottengono gli stessi risultati di iniezioni vere e proprie dell’ormone della crescita.

Le iniezioni dell’ormone della crescita costano circa 1.000 $ al mese nei centri anti-età e sono proibite per gli atleti perché migliorano le loro prestazioni in modo illegale. Campbell spiega che il modo naturale per aumentare l’ormone della crescita con l’esercizio fisico consente di ottenere risultati persino migliori.

Le iniezioni dell’ormone della crescita hanno dimostrato di dare i risultati sperati. "Con le iniezioni dell’ormone della crescita, i risultati sono, in media, un calo del 14,4% nel grasso corporeo e un incremento dell'8,8% nella massa muscolare asciutta" sostiene Campbell. "Il nostro studio sugli adulti lavoratori di mezza età mostra che l’aumento dell’ormone della crescita con Sprint 8 dà il doppio dei risultati nella perdita del grasso corporeo rispetto alle iniezioni di ormone della crescita". Un altro vantaggio importante che attira le donne risiede nel fatto che l’ormone della crescita ispessisce la pelle del 7,1% , come dimostrato da una ricerca. "Il vantaggio dell’ispessimento della pelle, che le donne trovano motivante, risiede nel riempimento delle rughe che dona loro un aspetto più giovane" sostiene Campbell.

Ai soggetti di mezza età che sono stati inseriti nella ricerca nello studio del King's Daughters è stato richiesto di partecipare a una presentazione di un’ora, prima di iniziare lo studio Sprint 8 di otto settimane. Durante la presentazione, Campbell spiega che potrebbero ricevere commenti in merito a un cambio del loro aspetto. "Il potenziale di ispessimento della pelle è molto motivante per le donne e rappresenta un vantaggio reale", afferma Campbell. Anche se Sprint 8 richiede solo 20 minuti, tre giorni alla settimana, è un programma di esercizi intensivo che condiziona i processi aerobico e anaerobico per i muscoli del cuore e Campbell consiglia di sottoporsi a una visita medica prima di iniziare l’allenamento anaerobico.

"Sprint 8 può essere eseguito in molti modi diversi", spiega Campbell, "uno dei migliori metodi per imparare Sprint 8 è sulla vostra attrezzatura per l’allenamento cardiovascolare preferita".

L’allenamento Sprint 8 sull’attrezzatura per l’allenamento cardiovascolare che si trova nelle principali palestre e a casa è relativamente semplice. Dopo un riscaldamento di tre minuti a ritmo lento, vi sono otto segmenti che Campbell descrive come "un cardio sprint anaerobico completo di 30 secondi, che richiede un reclutamento delle fibre a contrazione rapida". Ciascuno degli otto cardio sprint è seguito da un “recupero attivo” di 90 secondi, che, secondo Campbell, è pari all’intensità di una camminata.

Secondo il professore di scienze del college Duane Burt, ricercatore part-time presso il King's Daughters, i cardio sprint da 30 secondi sono pari a un’attività anaerobica di intensità elevata di quattro minuti e a un recupero attivo a passo tranquillo di 16 minuti. "Questo è un protocollo di allenamento che consente un risparmio di tempo e i risultati sono stati sorprendenti. Nel giro di una settimana", afferma Burt "Sprint 8 richiede una sola ora di esercizi, dei quali solo 12 minuti sono anaerobici. Tutti possono trovare un’ora alla settimana per ottenere i risultati che stiamo constatando". Ai soggetti del test di ricerca viene detto di iniziare con due cardio sprint e lentamente aumentare fino a otto. "Se pensate di riuscire a farne oltre otto, non li avete eseguiti nel modo corretto", spiega Campbell.

La rivoluzionaria strategia Sprint 8 è stata studiata e funziona. Ma c’è un limite a ciò che un ospedale di campagna può fare per ora. Hoover e i responsabili dell’ospedale hanno in programma di cercare una sovvenzione per espandere la ricerca e mettere in pratica Sprint 8 nelle scuole di Brookhaven.

I risultati che Sprint 8 consente di ottenere per coloro che si impegnano per otto settimane a svolgere il programma stanno diffondendosi in modo contagioso. Una dipendente dell’ospedale, Elizabeth Smith, ha sentito di questo studio di prova e ha deciso di dare una chance a Sprint 8. I suoi risultati:

"Prima di iniziare Sprint 8, ero nella fase di peggiore salute assoluta nella mia vita. Con 120 kg e il 44% di grasso corporeo", afferma la Smith, "non riuscivo a salire una rampa di scale senza rimanere senza fiato. Dovevo cambiare e ho deciso di fare un tentativo con Sprint 8".

La Smith si è chiesta se potesse realmente vedere i risultati pubblicizzati in 20 minuti, tre giorni alla settimana.

"Sprint 8 ha cambiato completamente la mia vita… in realtà, credo che mi abbia salvata. Sei mesi dopo aver iniziato con Sprint 8, ho perso 27 kg e il mio grasso corporeo è sceso al 26%. Ho più energia ora rispetto a quanto ne abbia mai avuta. Tutti mi dicono quanto sia migliorato il mio aspetto ora. L’allenamento non è semplice, ma il processo occupa solo 20 minuti al giorno, tre giorni alla settimana. Le persone mi chiedono ogni giorno se sono arrivata a questo risultato con la dieta e con l’esercizio fisico e io continuo a dire "nessuna dieta…semplicemente esercizio fisico".

Jennifer Jones, un’infermiera del King's Daughters, ha sperimentato lo studio di prova di otto settimane e ha visto risultati simili.

"Volevo semplicemente sentirmi meglio e apparire più bella, ma non avevo compreso l’influenza che Sprint 8 avrebbe avuto sul mio colesterolo. Il mio medico mi aveva detto che avrei dovuto prendere un farmaco per contrastare l’aumento di colesterolo. I miei genitori hanno entrambi il colesterolo alto. Ma mi sono rifiutata per via degli effetti collaterali e speravo semplicemente che sarebbe diminuito da sé" spiega la Jones.

Quando la Jones ha iniziato il programma, il suo grasso corporeo era del 31%. Dopo 8 settimane, il grasso corporeo è sceso al 18% senza dieta. Sebbene il peso della Jones sia rimasto lo stesso per via della massa muscolare, il suo colesterolo totale è sceso da 270 a 183.

"Sono stata felicemente sorpresa dai risultati e continuerò con il programma Sprint 8. Ho molta più energia" sostiene la Jones. Anche la presidente del comitato del King's Daughters Medical Center, Melinda McBride, ha constatato un aumento di energia quando ha iniziato il protocollo Sprint 8. "Ho raddoppiato l’energia e questo mi consente di andare avanti come presidente del comitato ospedaliero e come nonna che progetta di essere attiva con i propri nipoti per ancora molti anni" afferma la McBride.

Campbell illustra che Sprint 8 modifica il corpo a livello cellulare per migliorare l’energia. Cita alcuni studi che mostrano che il numero di mitocondri, la parte delle cellule muscolari che trasformano il cibo e l’ossigeno in energia, sono raddoppiati in otto settimane. "Sprint 8 può raddoppiare la capacità di energia in poche settimane", sostiene Campbell.

"Sprint 8 equivale a intervistare il corpo e chiedere "quale tipo di programma di esercizi dovrei fare", spiega Campbell, "e il corpo ci grida, grazie alle nuove ricerche, che quando eseguiamo il programma Sprint 8, rilascia la sostanza più potente che riduce il grasso corporeo, genera energia e tonifica i muscoli conosciuta nella scienza: l’ormone della crescita".

Guardate uno studio completo sull’obesità del KDMC qui.

We use cookies on this website. By using this site, you implicitly allow us to store and access cookies on your computer. Find out more here.